Lettera aperta a Frau Angela

Frau Angela, ci ascolti. E non dica subito “nein”.

Noi italiani abbiamo un problema. Oddio, più d’uno, a dire il vero. Il nostro capo di governo possiede il carismatico entusiasmo di un liquidatore fallimentare, la nostra classe dirigente ha uno spessore morale misurabile ormai solo in micron, il nostro consumo di psicofarmaci è spropositato, soprattutto considerata la media di ore di sole che ci splende sulla testa.

Ma anche voi tedeschi avete un problema. E sappiamo bene qual è. Vogliamo rivangare il piattone di Rivera o la sciabolata di Tardelli? Per non parlare di sei anni fa a Dortmund. Fabio Grosso che arriva, contro di voi si inventa quel goal meraviglioso e tre mesi dopo è già tornato a essere un oscuro comprimario.

Lei dirà che la Germania quest’anno è nettamente più forte e quindi vincerà con le proprie forze. È vero, e non solo, tocca riconoscere che finalmente è anche una squadra fantasiosa e divertente.

Ma sappiamo bene anche che voi non siete affatto tranquilli. L’Italia è una squadra imprevedibile, irrazionale. E contro la Germania anche l’italiano medio si s’intigna, si esalta, scopre dentro di sé  tenacia, disciplina e abnegazione. Contro la Germania gli italiani diventano per novanta minuti quanto di meglio potrebbero essere. Poi il giorno dopo smettono di esserlo, non appena si ritrovano davanti la Moldavia o il Lussemburgo, la tangente da pagare o da chiedere.

Dobbiamo venirci incontro, Frau Angela. Si decida: vuol passare alla Storia come Frau Nein o come la Prima Cancelliera Con Cui La Germania Ha Vinto Una Partita Importante Contro l’Italia?

Ci pensi. La Germania manda a casa gli azzurri (un 2-1 onorevole, combattuto, niente supplementari che sennò la Spagna poi vi mastica) e va in finale: euforia, bandiere, caroselli e birra a fiumi. La notte stessa – mi raccomando – lei accetta ‘sti benedetti Eurobond e cede un po’ sul patto di stabilità. Noi prendiamo una boccata di ossigeno prima che uno qualsiasi dei suoi elettori sia tornato abbastanza sobrio da accorgersene.

Ci dia retta, conviene anche a lei. Sia detto con il massimo rispetto, ma a suon di gridare al rigore da un anno in qua lei non fa che scendere in classifica.

Conviene anche a noi, per altro. Metta il caso infatti che andiamo in finale e che magari la squadra spagnola venga colta da un virus intestinale, unica circostanza che ci potrebbe consentire di diventare campioni d’Europa. Se li immagina tutti i giovani disoccupati, i cinquantenni precari, i cassintegrati, gli esodati, gli esuberati, i pensionati al minimo, i messi in mobilità che si catapultano in strada ebbri di gioia. La nostra classe dirigente ormai la conosce bene anche lei, Frau Angela. Sa bene cosa riuscirebbero a far passare quelli in una sola notte di festeggiamenti nazionali. Sarebbero capaci di reintrodurre la schiavitù con la scusa che altrimenti Marchionne non investirà più in Italia. I berluscones poi farebbero approvare un ddl sullo ius primae noctis come premio di maggioranza, il verminaio del calcio italiano godrebbe di un provvedimento di clemenza, i debiti del pallone italiano aumenterebbero al suono delle fanfare trionfali.

Altro che iniezione di fiducia e momento di rinascita. Sarebbe un disastro nel disastro. Abbiamo vinto i mondiali del 2006 e guardi come stiamo messi ora.

La verità, Frau Angela, è che i tedeschi in questo momento non dobbiamo farli incazzare, per nessun motivo, e noialtri italiani dobbiamo assolutamente evitare sbornie di insensato, infantile ottimismo.

In fondo in questo Paese abbiamo venduto o svenduto di tutto. Aziende, eccellenze, territorio, progetti, risorse e anche parecchia dignità.

Si tratterebbe di vendere solo una partita di pallone. Niente di importante, in confronto.

E per una volta, ci guadagneremmo tutti anziché i pochi, soliti noti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...