Da “Il Tirreno” del 20 aprile

Ieri ho scritto dello spegnimento dell’altoforno della Lucchini. E del suo devastante impatto simbolico.

Si spegne “Afo4”: il buio sulla città che si credeva inox

Quando dici “acciaio” dici quanto di più robusto riesci a pensare. Qualcosa che resiste al tempo in maniera persino soprannaturale perché, appunto, se la natura ha provveduto spontaneamente a creare il granito o il marmo bianco, non aveva previsto l’esistenza dell’acciaio. L’acciaio ha una robustezza sovrumana che senza l’uomo non sarebbe mai esistita.

 

Continua a leggere

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...