Ma il nostro incubo peggiore è sempre quello: diventare adulti

TheGraveyardBook_Hardcover

Dal mio scaffale su “Il Tirreno” di lunedì 27 ottobre 2014

Arriva il weekend di Halloween: perché non immergersi in qualche buona lettura horror? Oggi però l’horror sembra il grande assente sugli scaffali delle librerie. La ragione è anche semplice: essendo un genere per adolescenti (perché, se andiamo bene a vedere, parla quasi sempre di adolescenza), l’horror è emigrato con successo al cinema e nei videogiochi. E allora, per trovare belle letture per la notte in cui il Regno dei Vivi e quello dei Morti si incontrano, le andiamo a cercare fra i libri definiti “per ragazzi”, come lo strambo e lunare “Il figlio del cimitero” di Neil Gaiman (Best Seller Mondadori, euro10 o 6,99 in e-book). È la storia di Bod Owens, un ragazzino adottato e cresciuto dai morti dopo la violenta scomparsa dei suoi genitori. Giovani streghe e strani fantasmi come Silas o la signorina Lupescu lo educano e gli donano poteri straordinari. Gli serviranno tutti, quando deciderà di tornare nel mondo fuori dal cimitero e affrontare chi, anni prima, ha sterminato la sua famiglia. Gaiman è diventato famoso (tanto famoso da essere citato in una puntata dei Simpson) per la saga gotica a fumetti di “Sandman”. Se non l’aveste letta, dato che Lucca Comics si avvicina, cogliete l’occasione per recuperarla. È un capolavoro.

bradburyMa Neil Gaiman, Tim Burton e Stephen King non avrebbero creato i loro capolavori senza la rivoluzione che il grande Ray Bradbury portò nella letteratura fantastica del Novecento. Halloween è allora il momento giusto per riscoprire un affascinante gioiello della sua sterminata produzione. Si intitola “Il popolo dell’autunno” (Oscar Mondandori euro 10, in e-book 6,99) e vi porterà in una sperduta cittadina americana del Midwest dove, fra tappeti di foglie gialle e zucche illuminate, sta per arrivare un grande Luna Park. Ad attenderlo Jim e Will, due ragazzini nati entrambi la notte del 31 ottobre e legati quindi da un destino comune: alla vigilia del loro quattordicesimo compleanno, dovranno scoprire cosa sia veramente quel Luna Park popolato da esseri spaventosi come la Strega della Polvere, l’Uomo Elettrico e lo Scheletro. Sarà un’avventura terribile perché, come il titolo originale del romanzo suggerisce, “qualcosa di malvagio sta arrivando”. “Il popolo dell’autunno” non è solo una meravigliosa favola dark. È forse uno di quei libri senza i quali è difficile dire di aver vissuto appieno quella misteriosa stagione di confine che è la nostra adolescenza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...